19 Ott- Torino, Cerchia delle Lune

ciclo-dellanno

YES WE BAAAMM!

19 ottobre  2016 h 20.30
Sala Polivalente di Villa 5, Collegno (Torino)

“Il potere visibile delle donne riunite, il potere invisibile delle donne riunite in cerchi”

Jean Shinoda Bolen

Viaggiare attraverso il ciclo dell’anno

Dopo la meditazione delle 5 Dakini, dedicheremo la Cerchia di Luna di Ottobre a viaggiare attraverso l’anno trascorso, un giro di giostra che si va a chiudere con l’arrivo di Samhain e la Festa delle Antenate e degli Antenati 2016.

Viaggiare attraverso il ciclo vissuto per riconoscerne le tappe, gli avvenimenti e le esperienze che si sono susseguite, per essere più consapevoli di ciò che abbiamo alle spalle e prepararci così alla nuova discesa nel buio che ci aspetta.

Alla fine del viaggio potremo forse metter nel nostro zaino una perla di comprensione che non avevamo visto, o ritrovare quel filo, che nello scorrere del tempo avevamo perso.

E ripartire, fortificate e centrate in noi stesse verso nuovi lidi, nuovi compiti, nuove visioni.

Portate un oggetto che racconti del vostro anno e vestitevi dei colori che per voi lo rappresentano.

 PER COLORO CHE NON HANNO MAI PARTECIPATO:

Carissime,  abbiamo creato da diversi anni una cerchia di donne di Torino e provincia che si riunisce ogni mese in prossimità della luna piena.

E’ una cerchia di tipo estatico, in cui scambiare canti, danze, meditazioni e dare spazio alla creatività sciamanica femminile.

Una cerchia è un luogo di forza che ha permesso a molte di noi di non sentirsi sole e ci riconnette al filo arcaico delle nostre nonne, bisnonne e antenate, il filo che la cultura patriarcale ha interrotto. E’ una visione profonda della politica e dello stare al mondo cercando soluzioni pratiche e benefiche per ciò che ci sta intorno.

Si consiglia di portare:

una campanella

qualche oggetto che per noi è simbolicamente importante da mettere nel centro oltre che fiori frutta e tutto ciò che può portare bellezza

cibo e bevande da condividere (ognuna porti bicchiere, piatto e posate, per evitare gli usa e getta)

tamburi e/o sonagli

(Se non possedete uno strumento a percussione, riempite di fagioli secchi o pietrine una lattina e chiudetela in un pezzo di stoffa)

una coperta e un cuscino per stare comode a terra

VI CHIEDIAMO LA MASSIMA PUNTUALITA’

per rispettare i tempi della sala e per permettere il ritorno in metro a chi non viene in auto.

Prenotazioni inviando una mail QUI

tel. 340 62 20 363

CONTRIBUTO LIBERO, CONSIGLIATO 6 EURO

SCADENZA ISCRIZIONI 16 ottobre 2016