12-13 nov- Torino, Il Canto delle Amazzoni- Seminario con Morena Luciani Russo

amazzoni

IL CANTO DELLE AMAZZONI: IL RISVEGLIO DELLA LEADERSHIP FEMMINILE

Seminario di sciamanesimo con Morena Luciani Russo

13-14 novembre 2016, Torino

h. sabato 9.30-18/ domenica 9.30-14

Per lungo tempo le Amazzoni sono rimaste nell’ambito della mitologia, donne guerriere leggendarie che popolavano gli incubi del mondo ellenico, tanto che la rappresentazione della loro morte da parte degli eroi greci è stata uno dei maggiori temi iconografici del periodo classico. In questa accezione le Amazzoni erano una società di sole donne che odiavano gli uomini, schiavizzavano i più deboli, eviravano i bambini e avevano rinunciato alla propria femminilità mutilandosi un seno.

Ad oggi, grazie alle ricerche archeologiche sappiamo che le Amazzoni erano donne guerriere in carne ed ossa ma molto lontane dal mito mostruoso che è stato costruito dai paladini del patriarcato. La parola Amazzone era preellenica e indicava gruppi esotici provenienti dalle steppe euroasiatiche all’interno dei quali le donne non erano sottomesse, erano abili combattenti e cacciatrici tanto quanto madri amorevoli dei propri figli e delle proprie figlie. Amazzoni è quindi “la tribù le cui donne sono uguali”, libere dai vincoli matrimoniali e impegnate nelle decisioni del clan, una visione della società che non poteva essere accettata dalla cultura greca che ormai esibiva le donne come trofei e le rinchiudeva nel gineceo.

Le Amazzoni erano anche un lignaggio di donne sciamane figlie di Artemide e di Cibele, dedite al culto della Signora della Foresta e delle Montagne, amiche di leoni, cinghiali, serpenti, grifoni. Le “armi” delle Amazzoni, l’arco, il pugnale, la lancia, l’ascia e la spada non erano semplicemente armi da guerra, ma strumenti sciamanici che facevano parte del corredo simbolico di molte dee nella loro forma oscura.

La forza assertiva delle Amazzoni va reintegrata nella nostra vita di donne, non solo dal punto di vista politico, ma rimettendo in gioco tutte le parti di noi, riappropriandoci del femminile feroce e allo stesso tempo compassionevole.
In questo seminario lavoreremo con l’energia di cinghiali e leonesse, cercheremo la fonte della nostra forza libera dalla rabbia e viva come un fuoco che vibra, arde e trasforma. La Terra necessita di una leadership femminile non fondata sull’ego né sull’emulazione dell’attuale modello del maschile distorto che opera nella politica, nella religione e nella cultura. Attraverso i processi estatici possiamo riattivare quella parte irriverente e impavida ma anche creativa e vivificante nella nostra vita personale e nella collettività che ci chiama ad agire.

Tutte le partecipanti porteranno un tamburo comodo da suonare in piedi oppure un sonaglio, lo strumento deve essere proprio e non prestato.

La lista dettagliata del materiale verrà inviata dall’insegnante al momento dell’iscrizione.

INFO E PRENOTAZIONI

MAIL: scrivere QUI

 (per favore inserite un indirizzo email corretto, se no sarà impossibile rispondervi)

tel. 340 62 20 363

LUOGO:

SALA POLIVALENTE DI VILLA 5,

PARCO DELLA CERTOSA, COLLEGNO (TO)

E’ possibile alloggiare presso il residence di Villa 5, condividendo le stanze di 3-4 letti con le proprie compagne di corso. Per maggiori informazioni sull’alloggio contattare Stella al 348 2803467

Per raggiungere Villa 5, visitare il sito www.villa5.it. Con la metro, scendere a Fermi e proseguire a piedi in direzione del parco. Ampio parcheggio per auto.

CONTRIBUTO

Per partecipare è richiesto un contributo di 110 euro + 10 euro tessera associativa

SCADENZA ISCRIZIONI 5 novembre 2016

———————————————————————————————-

Morena Luciani Russo

Morena Luciani Russo

 

Morena Luciani Russo, è artista rituale, suonatrice di tamburo e libera ricercatrice nel campo delle scienze sociali, con particolare attenzione al tema dello sciamanesimo e all’antropologia del sacro femminile.

E’autrice di “Donne Sciamane”, Venexia 2012.
Laureata in antropologia presso l’Università degli Studi di Torino, è presidente dell’associazione culturale Laima che opera per promuovere la cultura matristica e contribuire a creare nuovi e più equilibrati modelli di esistenza.

Dal 2006 è allieva di Vicki Noble, da cui ha ricevuto alcune pratiche inerenti le Dakini, organizza cerchi di donne, cerchi gilanici e ha elaborato un percorso dal titolo”Donne, Tamburi e Stati di Conoscenza Sciamanica” in cui insegna alcune pratiche spirituali fondate sull’uso del tamburo e dell’arte rituale come vie di impoteramento e liberazione del femminile.

Dal 2008 come allieva e collaboratrice di Luciana Percovich ha creato e curato eventi e convegni per la ricerca e la divulgazione dei valori matriarcali e del sacro femminile in Italia.CLICCA QUI per maggiori dettagli.